::HOME    ::FIOM    ::IL NOSTRO LAVORO    ::COMUNICAZIONE    ::I TUOI DIRITTI    ::CONTATTI    ::FOTO    ::LINK   

 ▪ La Fiom
 ▪ Il nostro lavoro
 ▪ Comunicazione
 ▪ Informatica
 ▪ I tuoi diritti
 ▪ RSU
 ▪ RLS


Visite ricevute:
635180
Abbiamo on-line:
8 utenti
Home  >>  Comunicazione  >>  Comunicati

07 maggio 2012
NOKIA SIEMENS NETWORKS

NOKIA SIEMENS NETWORKS: 580 ESUBERI

MARTEDI’ 8 MAGGIO:
I LAVORATORI MANIFESTANO A MILANO

 

A Cassina de Pecchi si è da poco conclusa l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di Nokia Siemens Networks che, secondo la multinazionale, entro il 31 dicembre di quest’anno andranno ad allungare la già chilometrica fila dei disoccupati.

Dopo il licenziamento dei 320 operai di Jabil, la decisione di NSN di dichiarare 580 esuberi (500 circa a Cassina de Pecchi) rischia di trasformare l’area alle porte di Milano in un deserto e di segnare un ulteriore passo verso la scomparsa di quel settore che a parole viene considerato strategico: quello delle telecomunicazioni.

Mentre Regione Lombardia continua a raccontarci la fiaba degli investimenti sulla banda larga (o ultra larga che sia) e il tecnicissimo ministro dello sviluppo economico tace, di concreto c’è la scelta dei grandi gruppi di portare fuori dal paese l’intera catena che va dalla ricerca alla produzione nell’assoluto disinteresse di chi governa.

Senza un intervento urgente sul settore non servirà più alcun tavolo, ma la protezione civile, per raccogliere le macerie.

Ed è proprio per rivendicare l’azione immediata e decisa del Governo e delle istituzioni che le lavoratici e i lavoratori di Nokia Siemens Networks e di Jabil manifesteranno domani davanti alla Prefettura.

 

MARTEDI’ 8 MAGGIO I LAVORATORI DI NSN E JABIL

IN CORTEO  DA PIAZZA SAN BABILA (APPUNTAMENTO ORE 9.30) ALLA PREFETTURA

 

 

Milano, 8 maggio 2012

 



Newsletter
Inserisci la tua e-mail per ricevere la nostra newsletter









Il metallurgico


ABC Metalmeccanici
ABC Meccanici