::HOME    ::FIOM    ::IL NOSTRO LAVORO    ::COMUNICAZIONE    ::I TUOI DIRITTI    ::CONTATTI    ::FOTO    ::LINK   

 ▪ La Fiom
 ▪ Il nostro lavoro
 ▪ Comunicazione
 ▪ Informatica
 ▪ I tuoi diritti
 ▪ RSU
 ▪ RLS


Visite ricevute:
616437
Abbiamo on-line:
1 utente
Home  >>  Comunicazione  >>  Comunicati

18 novembre 2014
IBM

IBM

NUOVA ONDATA DI LICENZIAMENTI: 285 DI CUI 170 A MILANO

I LAVORATORI IN ASSEMBLEA DECIDERANNO

LE FORME DELLA MOBILITAZIONE

 

Nell’incontro che si è tenuto ieri in Assolombarda, Ibm ha formalizzato l’avvio di una nuova procedura di mobilità: 285 licenziamenti di cui circa 170 nel sito di Segrate.

Siamo alla terza tornata di licenziamenti nel giro di un anno e mezzo, nonostante Ibm, sia a livello nazionale che internazionale, continui a realizzare utili di tutto rispetto.

A decidere degli ennesimi esuberi, tanto per cambiare, sono stati gli azionisti, che non si curano d’altro che dei propri profitti immediati, ma una prassi di questo tipo la dice lunga sulla capacità di gestire il presente e progettare il futuro del gruppo dirigente aziendale, che anziché investire in innovazione e nella formazione dei lavoratori, cede ai voleri di chi, presumibilmente, neppure conosce l’impresa.

Per il 26 novembre è stato fissato un nuovo incontro tra Ibm, sindacato e rappresentanti dei lavoratori, e saranno proprio i lavoratori, nelle assemblee convocate nei prossimi giorni (nel sito di Segrate per venerdì 21) a decidere come articolare la mobilitazione.

 

Milano, 18 novembre 2014

 



Newsletter
Inserisci la tua e-mail per ricevere la nostra newsletter









Il metallurgico


ABC Metalmeccanici
ABC Meccanici